VENDITA - NOLEGGIO - ASSISTENZA

Quando si decide di vendere il proprio carrello elevatore usato vengono analizzati diversi aspetti prima di comunicare la cifra ottenibile.

Il mercato dell’usato è sempre più coinvolto e chi si ritrova ad analizzare lo stato di un carrello elevatore di seconda mano spesso procedere con una check list delle parti che costituiscono l’attrezzatura.

Capiamo come valutare in maniera corretta un carrello elevatore usato.

Check list per la valutazione di un carrello elevatore di seconda mano

Sembrerà banale ma uno dei primi aspetti da tenere in considerazione è proprio il marchio del carrello elevatore.

Non tutte le marche sono affidabili allo stesso modo; esiste la possibilità che con il passare del tempo alcuni mezzi dimostrino problemi più frequenti.

Il successivo passaggio che viene svolto per la valutazione di un carrello elevatore è il controllo dei documenti.

I documenti da tenere in considerazione sono:

  • marcatura CE sul carrello elevatore
  • targhetta identificativa e targhetta della capacità massima
  • Certificato CE in lingua
  • Manuale operatore del mezzo in lingua
  • Etichette e avvertenze sul mezzo.

L’azienda che si presta ad acquistare un carrello elevatore ha bisogno di certificazioni ufficiali perché se no diventa impossibile rivendere l’attrezzatura.

Altro elemento che viene valutato su un carrello elevatore usato è il contatore orario del mezzo. Un team di tecnici esperti in carrelli sconsiglia l’acquisto di un mezzo con orari di utilizzo troppe elevate (proprio come succede con il contachilometri delle automobili).

Uno standard da non superare è quello che il carrello non sia stato usato per oltre 1.000 ore per anno di vita.

Questo contatore può essere manomesso: è quindi importante che ci sia un tagliando che permetta di controllare gli interventi di manutenzioni effettuati.

Oltre alla prova vera e propria è importante controllare le funzioni idrauliche e il funzionamento del montante. Per quanto riguarda il montante, infatti, viene controllato che la struttura non scivoli verso il basso oppure in avanti.

Stesso discorso vale per le forche e sugli eventuali danni o segni d’usura.

Tra i più grandi check che bisogna effettuare troviamo il controllo dei pneumatici (non ci devono essere segni irregolari di usura) e la batteria che da sola rappresenta circa il 30% del valore del mezzo.

Realizza il tuo magazzino con MGA

MGA propone i migliori carrelli da magazzino e transpallet Linde in vendita o a noleggio.

In qualità di concessionario unico Linde MH per Liguria e Basso Piemonte, MGA fornisce soluzioni su misura. I nostri tecnici specializzati intervengono anche sulla manutenzione dei carrelli mentre i nostri venditori possono aiutarti con la fornitura di ricambi originali.

Oltre ai carrelli elevatori, da MGA trovi soluzioni per scaffalature metallichescaffali portapallet da magazzino, macchine per la puliziacapannoni in pvcportoni industriali per la chiusura di aree coperte o la divisione di ambienti interni.

Se stai progettando il tuo magazzino in provincia di Asti, Alessandria, Genova, Imperia e Savona affidati all’esperienza di MGA.

Compila ora il modulo di contatto. Risposta immediata e gratuita in 24 ore!

Potrebbe anche interessarti:

Carrelli commissionatori semi automatici Linde N20 SA e N20 C SA

20 Aprile 2022|Carrelli elevatori|

Nel settore della logistica di magazzino, il tasso di produttività è strettamente legato alla velocità e alla precisione con le quali l’operatore esegue le operazioni di prelievo e movimentazione. Poter ridurre le distanze sui [...]

Corsi carrellista: cosa sapere per ottenere o rinnovare il patentino

11 Febbraio 2022|Carrelli elevatori|

In riferimento al DLGS. 81/2008 e alla Conferenza Stato-Regioni del 22/02/2021, si è stabilito che per guidare il carrello elevatore è necessario avere una formazione specifica mediante un corso di abilitazione per manovrare il [...]

Linde Motion Detection per manovre di retromarcia sicure

2 Febbraio 2022|Carrelli elevatori|

Secondo un’analisi della BGHW Deutschland del 2014, più del 50% degli incidenti con carrelli elevatori avvengono durante la fase di retromarcia del mezzo.  Questo accade perché le persone che si muovono all’interno del magazzino [...]

2021-06-21T11:48:30+02:00

Condividi quest'articolo sui tuoi profili! Scegli il canale che preferisci.