VENDITA - NOLEGGIO - ASSISTENZA | +39 0143 80169 | info@mgacarrelli.it

Come è fatto il carrello elevatore?

Home » Carrelli elevatori » Come è fatto il carrello elevatore?

Il carrello elevatore, definito anche “muletto”, è sicuramente il mezzo più usato per la movimentazione e per il sollevamento di merci all’interno dei magazzini.

Il più classico tra i carrelli viene anche definito “controbilanciato”: il perché è facilmente associabile al bilanciamento in ferro presente sulla parte posteriore del mezzo industriale.

Per capire il reale funzionamento dei carrelli elevatori e muletti è però importante definire come è fatto il carrello elevatore e quali sono le parti che lo costituiscono.

Le parti che costituiscono un carrello elevatore controbilanciato

Il tradizionale muletto si basa sul principio della leva di primo grado, principio che prevede la presenza di un fulcro tra il braccio della “potenza” e quello della “resistenza”.

Le forche sono i due bracci paralleli in metallo che, montate su delle piastre portaforche, consentono di prelevare e sollevare le merci di magazzino; queste rientrano tra gli elementi della resistenza, assieme anche al montante, ossia l’elevatore delle forche.

Il montante è la parte strutturale che permette di raggiungere l’altezza di sollevamento delle merci per completare le operazioni di stoccaggio.

La potenza è invece rappresentata dal corpo macchina, dal telaio, il motore, la trasmissione e la pompa idraulica.

Come funziona il carrello elevatore?

Per capire il funzionamento dei carrelli elevatori, è importante anche interpretare lo scopo di ogni parte costituente e il carico nominale che potrà sfruttare.

La distanza dal montante al baricentro influisce sul massimale di carico supportato: maggiore è la distanza e più ampia sarà la capacità di carico.

Una delle caratteristiche che permette di distinguere i modelli di carrello elevatore è la modalità di alimentazione. In base al tipo di alimentazione possiamo distinguere tra carrelli termici a gasolio e muletti elettrici.

Un’altra distinzione viene generata dalla tipologia di montante. E’ proprio il montante che permette di capire fino a quale altezza possono arrivare le forche. Tra i principali tipi di montante troviamo Simplex, Duplex, Triplex e Quadruplex, in base alla presenza di una o più slitte (o sfili) di sollevamento e alla visibilità dell’operatore.

L’altezza massima raggiungibile dai carrelli elevatori è in genere di 7,5 metri; molto importante è anche la larghezza delle corsie quando si opera con carrelli elevatori.

E’ importante anche riconoscere al muletto l’usabilità sia interna che esterna ai capannoni industriali. La movimentazione delle merci avviene tramite i carrelli anche quando si deve prelevare la merce dai mezzi pesanti o per caricarli su camion in partenza.

Un aspetto importante è rivestito anche dalle gomme dei carrelli. Per facilitare la movimentazione sia all’interno che all’esterno del magazzino, gli pneumatici devono essere resistenti, con un forte grip e perfettamente adatte a superfici bagnate o fangose.

Leggi anche la nostra: guida su come scegliere un carrello elevatore.

Carrelli Linde: chiedi a MGA

MGA ti mette a disposizione in vendita o a noleggio i migliori carrelli retrattili Linde. Come concessionario di carrelli elevatori Linde per Liguria e Basso Piemonte forniamo ogni soluzione su misura, affiancandoti con i nostri tecnici specializzati anche con la manutenzione ai carrelli, una flotta demo per la prova pratica o la fornitura di ricambi originali.

Se cerchi un mezzo per il tuo magazzino nelle province di Asti, Alessandria, Genova, Imperia e Savona affidati all’esperienza di MGA.

Compila ora il modulo di contatto. Risposta immediata e gratuita in 24 ore!

Potrebbe anche interessarti:

Le soluzioni Linde per la riorganizzazione del magazzino post Covid-19

Luglio 30th, 2020|Carrelli elevatori, News|

Ci sono settori che hanno subito un forte cambiamento a seguito del lockdown causato da Covid-19 ma che sono poi tornati a regime senza forti cambiamenti; altre realtà come ad esempio l’intralogistica hanno subito una [...]

Massimizzare gli spazi di magazzino: quale carrello scegliere

Maggio 21st, 2020|Carrelli elevatori, News|

Spesso si sente parlare di spazi ridotti all’interno dei magazzini di micro e piccole imprese. Ai giorni d'oggi anche le aziende più piccole hanno a che fare con grandi volumi di merci da gestire [...]

Settore giardinaggio: la crescita del settore e i mezzi utili per la movimentazione merci

Maggio 7th, 2020|Carrelli elevatori, News|

Il giardinaggio è un settore in pieno sviluppo, un mercato in crescita che necessita di essere supportato con i migliori mezzi. Siamo nell'era dei nuovi trend, dei piccoli orti casalinghi e delle piante da [...]

2020-04-23T12:06:41+02:00