VENDITA - NOLEGGIO - ASSISTENZA

Pulizia industriale: perché può ottimizzare la produzione

All’interno di magazzini e reparti produttivi velocità e organizzazione sono le parole d’ordine quotidiane. Il layout dell’impianto, la motivazione dei dipendenti e una buona gestione logistica e strategica sono fondamentali per il loro raggiungimento, ma non bastano. Perché un ambiente di lavoro abbia queste caratteristiche devono verificarsi anche altre condizioni, e una delle più sottovalutate è la pulizia.

Mantenere in ordine e lavate le superfici può fare realmente la differenza tra un’area ottimizzata e una mal gestita. Per molti imprenditori, però, investire nella pulizia industriale può ancora sembrare un costo fine a se stesso. In molti settori, invece, porta notevoli benefici a tutto l’impianto e alla catena operativa. Ecco perché.

Pulizia industriale: come ottimizza la produzione

Nelle fasi di produzione vengono spesso prodotti materiali di scarto di vario genere: polveri, olii, grasso, truccioli, pezzi di grossa taglia e altro ancora. Se non smaltiti tempestivamente, l’accumulo di questi rifiuti può rallentare i processi aziendali.

Per questo ogni azienda, oltre a ridurre la produzione di scarti, dovrebbe attrezzarsi per la loro rimozione attraverso l’utilizzo di spazzatrici industriali. Un’area sgombra da ogni tipo di materiale improduttivo migliora i tassi di rendimento, riducendo i costi di fermo.

Detriti e fuoriuscite di liquidi possono anche causare delle problematiche alla qualità dei prodotti lavorati, con conseguenti perdite in valore, spreco di risorse e tempo. Eliminare dalle superfici questi agenti con regolarità (giornalmente o alla fine di ogni turno) mantiene intatto il prodotto e l’efficienza delle attività lavorative.

Ambiente pulito, ambiente ottimizzato. Anche in magazzino

La pulizia industriale migliora non solo la produzione, la longevità delle macchine e la salute del bene lavorato, ma anche la sicurezza degli operatori. Un reparto libero da tracce oleose, scatole, truccioli e altro sporco è anche un ambiente più sicuro, senza problemi d’inciampo o rischi alle vie respiratorie.

In un contesto di magazzino, invece, uno spazio pulito agevola le manovre dei carrelli elevatori, permettendo ai mezzi di prelevare e movimentare più facilmente le unità di carico, riducendo il pericolo di incidenti o infortuni.

Un investimento nella pulizia industriale, pertanto, si recupera con il tempo attraverso l’incremento dei tassi di efficienza dello stabilimento, l’aumento della sicurezza e la riduzione degli sprechi.

Macchine per la pulizia industriale: chiedi a MGA

MGA ti mette a disposizione in vendita o a noleggio i migliori macchinari per la pulizia industriale in Liguria e Basso Piemonte con una soluzione su misura e affiancandoti con i nostri tecnici specializzati.

Se hai bisogno di una macchina per la pulizia industriale ad Asti, Alessandria, Genova, Imperia e Savona affidati all’esperienza di MGA.

Compila ora il modulo di contatto. Risposta immediata e gratuita in 24 ore!

Potrebbe anche interessarti:

Carrelli commissionatori semi automatici Linde N20 SA e N20 C SA

20 Aprile 2022|Carrelli elevatori|

Nel settore della logistica di magazzino, il tasso di produttività è strettamente legato alla velocità e alla precisione con le quali l’operatore esegue le operazioni di prelievo e movimentazione. Poter ridurre le distanze sui [...]

Corsi carrellista: cosa sapere per ottenere o rinnovare il patentino

11 Febbraio 2022|Carrelli elevatori|

In riferimento al DLGS. 81/2008 e alla Conferenza Stato-Regioni del 22/02/2021, si è stabilito che per guidare il carrello elevatore è necessario avere una formazione specifica mediante un corso di abilitazione per manovrare il [...]

Linde Motion Detection per manovre di retromarcia sicure

2 Febbraio 2022|Carrelli elevatori|

Secondo un’analisi della BGHW Deutschland del 2014, più del 50% degli incidenti con carrelli elevatori avvengono durante la fase di retromarcia del mezzo.  Questo accade perché le persone che si muovono all’interno del magazzino [...]

2019-12-12T09:44:43+01:00

Condividi quest'articolo sui tuoi profili! Scegli il canale che preferisci.